Gli strumenti a supporto dei manager in prima linea: intervista a Claudio Babetto di Sonepar Italia

Gli strumenti a supporto dei manager in prima linea: intervista a Claudio Babetto di Sonepar Italia

Manager in prima linea fanno la differenza

E' un momento storico in cui è importante tenere le posizioni

L’ing. Claudio Babetto è robusto e durevole come un faro, esposto alle intemperie! Mare agitato o mare piatto, sai che si accende e resta visibile!

Pragmatico fino all’ortodossia. Ricordo di averlo conosciuto per la prima volta al training iniziale e con fare un pò sprezzante e un pò sornione, poneva domande taglienti e spesso azzeccatissime!

L’ing. Babetto sovrintende alla logistica del Nord Italia e in capo a lui sono anche i resi, restituzioni e riparazioni dei prodotti venduti da Sonepar Italia nei suoi oltre 90 store del Nord. Un omologo c’è nel centro e uno nel sud Italia.

Sonepar annovera oltre 150 punti vendita in tutt’Italia e oltre 2000 dipendenti che sono impegnati al servizio del Cliente. Un cliente che è un attore prevalentemente professionale (elettricisti, impiantisti, aziende di installazione, industrie, etc.), ma anche singoli cittadini che cercano un pezzo di ricambio o si industriano nel fai da te.

L’ing. Babetto all’inizio del progetto pilota aveva un overbooking di attività, Sonepar aveva appena acquistato Elettroveneta e dovevano armonizzare le attività di logistica, dei magazzini e le preoccupazioni erano tendenti ad infinito.

I capi di Claudio decisero che sarebbero state utili alcune sessioni di Business Coaching fatte con me per alleggerire la tensione e così accadde.

Malgrado il mare in burrasca, il faro emetteva costantemente la sua luce, ed è riuscito a far entrare in porto tutte le sue navi, malgrado le difficoltà, mare mosso, luci equivoche all’imbrunire e tanto tanto lavoro!

Al porto Sonepar approdano a volte “navi” straniere che malgrado non abbiano acquistato gli articoli da loro vengono accolte e supportate. E sappiamo quanto questo sia difficile, visto che “il margine” è esclusivamente nell’acquisto di un prodotto e il servizio di supporto è un benefit a chi appartiene alla rete Sonepar.

A Babetto abbiamo chiesto di raccontarci il suo punto di vista.

S “Com’è andato il progetto pilota resi, restituzioni e riparazioni?”

B “Umm! Come vuoi che sia andato! Doveva andare! (e si mette a ridere) No dai è che eravamo in un periodaccio e quindi la prima cosa che ho pensato al corso, che cavolo vogliono questi, con tutto quello che ho da fare in magazzino, mi stanno facendo perdere tempo! (e ride)”

Silvio “E ti abbiamo fatto perdere tempo?”

Babetto “ Beh no dai! Sarei un bugiardo se a distanza di tempo non ti confermassi che è stato molto utile! E’ sempre un lavoro in progress, non riconosceresti ora la Kanban Board di oggi da quella di 1 anno fa”

Silvio “Ecco allora l’obiettivo è stato raggiunto! Non deve essere uguale, deve essere in un approccio Kaizen, in evoluzione, come sai bene! E quindi che ci puoi dire ora del progetto?”

Babetto “E’ nelle mani dei ragazzi del magazzino, persone eccezionali, dedite e brave, all’inizio avevamo fatto fatica ad intenderci sul modello, poi adesso lo portano avanti loro in autonomia,; io ogni tanto faccio delle riunioni per sentire come va e di cosa c’è bisogno”

Silvio “Cosa ti sei portato a casa dall’esperienza Kanban?”

Babetto “ che i problemi possono essere affrontati in tanti modi, che è importante il contributo di tutti, che chi sta nel faro - utilizzando la tua metafora - deve salire a vedere se c’è corrente e la lampada funzioni e scendere al porto per vedere se va tutto come previsto, se dobbiamo fare più luce da una parte o da un’altra. E’ sempre un lavoro in progress, che mi piace molto, anche se a volte torno a casa veramente stanco. Per fortuna la famiglia compensa bene e io mi rassereno!”

Con Babetto ci lasciamo con una vigorosa stretta di mano, di uno che malgrado abbia studiato tanto e lavori molto di testa, gli piace essere concreto, gli piace agire. E in Sonepar Italia l’azione è all’ordine del giorno.


Stampa   Email

Leggi anche