A TUA INSAPUTA ... BUON 2021

A TUA INSAPUTA ... BUON 2021

un libro, un titolo, un programma ...

«la mente inconscia che guida le nostre azioni" e il 2020 merita più di un libro, anche se guardiamo tutti al 2021 e la fine anno merita un pò di "sano auting» ...

Non leggere questo scritto, non perdete tempo!

Ti sto dissuadendo dal farlo, non ho nulla di nuovo da dirti; se non di leggere un libro!

Non ti sto attirando in uno strano meandro! Non sono uno che attrae, anzi, molti parenti e "conoscenti" dichiarano apertamente che sono un "rompi c...", a onor del vero anche dei clienti!

Del resto non sono un ammiccante Marco Montemagno che video intervista i suoi blasonati ospiti, utilizzandoli nel presentarlo e amorevolmente consigliarlo! Quanto inganna la TV, i video nel raccontare ciò che più conviene! ... (ps. si dice che MM viva a Londra e che peschi i pesci nel mare italico... mah! la chiamano globalizzazione). Un libro, uno scritto, resta... "scripta manent" dicevano!

Non era di questo che volevo parlarti! Volevo condividere un esperienza di lettura che mi ha fatto scoprire e cambiare qualcosa di me: scoprire quale sia stato "il mio più grande errore" che si può fare nella vita (al momento non ho ucciso ancora nessuno); cambiare alcune priorità di lettura dei fenomeni e delle percezioni che vivo e sto vivendo.

L'errore, per la mia esperienza, è stato pensare che la parte razionale prevalesse su quella inconscia! Ero talmente convinto di ciò che ne ero - per l'appunto - inconsapevole! L'inconscio che si prende gioco del conscio ! Mi ci sono voluti 50 anni, decine di corsi di sessioni di coaching con i miei mentori, coach, formatori, per poi riconoscere in un libro ciò che era lì, praticamente ovvio, scontato, archetipico, antico. "A tua insaputa" ti spiega e ti racconta quello che nessuno ha saputo spiegarmi prima con efficacia e pragmatismo.

L'inconscio predomina, ... predomina sempre!

Il prof. Bargh in "A tua insaputa", edizione Boringhieri ti snocciola tutte le evidenze scientifiche per dirti ed evidenziarti, che l'agire umano - in fin dei conti - non si muove e trae abbrivio dalla logica, forse a volte cerca di muoversi "con logica", ma dall'inconscio. E' il movimento dell'inconscio che genera il movimento conscio e non il viceversa.

A ripensare della mia vita e a molte mie scelte lavorative, le fughe da alcune situazioni di lavoro in cui mi sono trovato, altro non si spiegano se non tramite un inconscio che ha sempre voluto rifuggire da certe dinamiche, la parte conscia ci ha messo 50 anni a comprenderlo!

Cazzarola!

E pensare che in azienda accade esattamente la stessa cosa, l'inconscio domina il conscio, il razionale! Non solo in aziende e dinamiche familiari, ma anche amicali e non!

Quanto tempo! 50 anni per capire, comprendere, condividere ciò che sto condividendo in questo breve scritto. Tanto, troppo, tempo! Tempo che oramai non c'è più. Le domande che ora affiorano alla mia mente sono molte:

- perché funzioniamo così?

- c'è un disegno? quale?

- è un caso? o un caos?

"E' come se" una mano misteriosa mi abbia trattenuto, tenuto lontano e/o allontanato, quando mi avvicinavo a delle "zone pericolose" del vivere! Strane cose, strana gente, strane richieste, strane procedure incontri lungo il cammino della vita e quasi non te ne accorgi ... un anno MOLTO STRANO questo!

2020, penso ... ti ricorderò!

Ma non per la pandemia, per l'isolamento, per il poco lavoro, per l'assenza di relazioni tra amici, ma ti ricorderò per un libro che mi hai fatto svelare, per avermi fatto accorgere che il mio inconscio è più potente di me! "Come se" vi fosse un'altro Io che decidesse al posto mio! "E' come se" un "Altro" tirasse le fila e ignaro, piccolo, malfermo essere tentavo di svelare, capire, vivere.

C'è chi parla di campi morfici, di forze superiori, parallele, esistenti come quella gravitazionale; parimenti invisibili, ma ineludibili! Scientificamente oggi non replicabili, del resto sono forze non lineari, non ritmiche, non programmabili.

Il libro parla di molte cose, di molti esperimenti e deduzioni... e parla della nostra poca consapevolezza in merito! Azzz.... quanto tempo perso!

Lo consiglio ai giovani e meno giovani che vogliono scegliere, che desiderano comprendere le due facce della Luna, forse in questo l'oriente ha superato l'occidente; quest'ultimo si è fermato nel dilemma e nella lotta tra bene e male, l'oriente sinuosamente ancorato nello Yin e nello Yang del "Tutto".

Dimenticavo ... buon 2021


Stampa   Email

Leggi anche