3 COMPORTAMENTI CHE DISTINGUONO UN LEADER CHE USA KANBAN METHOD

3 COMPORTAMENTI CHE DISTINGUONO UN LEADER CHE USA KANBAN METHOD

3 ! sono i comportamenti che distinguono, a mio avviso, un Leader che utilizza Kanban Method in modo proattivo e Intelligentemente Emotivo:

  • Perdono, un leader sa riconciliarsi con se e con gli altri
  • Perseveranza nel trovare le soluzioni ottimali
  • Potenza, le avversità esistono; il leader è performante nei tempi di ripresa

Un Leader performante sa esercitare con consapevolezza e costanza;  tre comportamenti che ne caratterizzano lo stile:

  • Perdono
  • Perseveranza
  • Potenza

«Il futuro è fatto di gesti nel presente, troppo spesso lo dimentichiamo e rileggiamo un'altro passato», un passato ricordato che a volte non è quello reale. Chi è che non ha fatto errori? Il leader che usa Kanban Method conosce e concepisce l'errore, sa - anche - che il cervello ricorda quello che gli fa più comodo in base al suo sistema di credenze e convinzioni. Gli errori sono informazioni, il leader visualizzando e condividendo gli errori nella Kanban Board, sta avviando e mantenendo un percorso di consapevolezza sul sé e sul Noi. L'obiettivo non è di perdonarsi e perdonare gli errori per dimenticarli, ma farne tesoro. Nel momento in cui mi riconcilio con ciò che accade, mi risulterà più naturale evolvere verso ciò che è meglio accada. La Kanban Board abbatte il velo (svela o rivela) le convinzioni, le credenze che si annidano in errori ripetuti in prassi e processi, aiutandoci a scegliere le procedure migliori. Potare i rami secchi, che non ci consentono di esprimere appieno la nostra leadership.

L'attenzione all'errore, come l'attenzione a ciò che facciamo, a come lo facciamo e perché lo facciamo genera perseveranza. Adottare Kanban Method significa diventare resilienti in un framework culturale. Perseverare è un atto di volontà che genera memoria e soprattutto fa esercitare l'intelletto. In questo Kanban Method, se applicato con costanza, è come una goccia d'acqua che scava le montagne; è un metodo che trova la strada migliore, a minor impatto negativo, per cambiare. Essere perseveranti è utile per cambiare gli errori (in Kanban "red dots" e "bottle neck"), solo grazie all'errore si cambia! La Natura ha un modello perseverante e resiliente nel riciclare tutto e considerare che ogni parte fa parte del tutto e che il tutto può essere scomposto in parti: una resilienza cosmologica, che il leader intuisce, utilizza e genera come forza trasformatrice che genera visioni.

La potenza di una visione è sicuramente correlata a chi la proclama, la testimonia, la conduce passo passo nel quotidiano. La Potenza della testimonianza, unita a perseveranza e perdono ci porta in nuove strade, come nella metafora di Portia Nelson: «cammino lungo la strada e cado dentro una buca, primo giorno; cammino lungo la strada vedo la buca e ci cado dentro, secondo giorno; cammino lungo la strada, vedo la buca e ci scivolo dentro, terzo giorno; cammino lungo la strada, vedo la buca, la evito e mi ci spingono dentro, quarto giorno. Quinto giorno, cambio strada!». La potenza del Kanban Method e della sua Board è di creare visioni, di proiettarci oltre gli ostacoli, di dedicare del tempo - all'inizio - al Fit for Purpouse (F4P). Ogni errore condiviso e reso evidente, che emerge dalla Kanban Board, porta con sè la volontà di accettare la SFIDA del cambiamento o l'accettazione del VINCOLO. Il potenziale di un team si manifesta in questo dilemma sfida/vincolo, che porta il nostro cervello ad elaborare delle strategie che vanno oltre, fino al quadrilemma di Varga Von Kibed. La potenza si ricarica, quando festeggiamo i successi (e anche gli insuccessi). Un leader sa infondere questa energia, di cui oggi ne abbiamo un immenso bisogno.

In molti speriamo in leader che sappiano cambiare marcia, leader che genuinamente e chiaramente siano punti di riferimento, ispirino fiducia, eseguano scelte appropriate. Viviamo in un periodo storico in cui c'è una gran fame di leadership e di leader in grado di condurci fuori da questo periodo vuoto e scuro. Leader che sappiano canalizzare energia vitale.

Nuove figure di riferimento che traggano con intelligenza dal passato positivo e vivano un presente di "buon senso" per condurci in un futuro migliore. Un futuro in cui competenza, speranza, perdono, perseveranza e Intelligenza Emotiva caratterizzano il nostro agire, il nostro pensare, il tener traccia nella memoria.


Stampa   Email

Leggi anche