KANBAN GENERA RISPETTO

KANBAN GENERA RISPETTO

"Non smettete mai di protestare; non smettete mai di dissentire, di porvi domande, di mettere in discussione l’autorità, i luoghi comuni, i dogmi. Non esiste la verità assoluta. Non smettete di pensare. Siate voci fuori dal coro. Siate il peso che inclina il piano. Siate sempre in disaccordo perché il dissenso è un’arma. Siate sempre informati e non chiudetevi alla conoscenza perché anche il sapere è un’arma. Forse non cambierete il mondo, ma avrete contribuito a inclinare il piano nella vostra direzione e avrete reso la vostra vita degna di essere raccontata.
Un uomo che non dissente è un seme che non crescerà mai."

Bertrand Arthur William Russell (18 maggio 1872 – 2 febbraio 1970) filosofo, logico, matematico, attivista e saggista britannico.

Il rispetto te lo insegna la Vita! A me lo insegnò, i miei genitori con uno dei pochi ceffoni che presi da loro, anche se il rispetto per i "sistemi complessi" me lo insegnò la montagna!

La mia vita è stata accompagnata dagli insegnamenti acquisiti in montagna e il metodo e i Valori di Kanban hanno dato un ordine e un'organizzazione!

La montagna ti insegna il rispetto per il corpo, per la mente, e per le emozioni, scolpendo e definendo i limiti. Al contempo ci introduce a rispettare i sistemi, come il clima, la meteorologia e l'ambiente: spesso imponderabili!

Ricordo un amico, deceduto sul Monte Bianco, malgrado fosse allenato, fossero le 2 del mattino, le temperature fossero abbondantemente sotto zero: una scarica di sassi lo colpì malgrado esperienza e prudenza!

Rispettare è una legge di vita, conoscere e rispettare le POLICY, le regole è indispensabile, specie se declinarle in attività quotidiane pratiche e operative, rispettando:

  • tempi ...
  • ruoli ...
  • progetto ...
  • persone ...
  • cliente ... (interno ed esterno)
  • azienda ...
  • storia ...

Non basta una vita come dice F. Battiato: "Ci vuole un'altra vita" !


Stampa   Email

Leggi anche